Un Calice a Teatro: anteprima 3/9 Casarsa della Delizia

Anche Casarsa della Delizia aderisce a “Un calice a teatro”, il nuovo progetto culturale del Coordinamento del Friuli Venezia Giulia delle Città del Vino che porta il caratteristico sottotitolo di “piccoli sorsi di cultura e di divertimento” (presentazione questo pomeriggio ad Aquileia di tutto il cartellone). L’appuntamento del 3 settembre aprirà infatti la rassegna regionale: alle 20.30 nell’Antico frutteto del palazzo municipale Burovich de Zmajevich andrà in scena “Altri che fulminanz”, commedia in lingua friulana della compagnia Teatri di Paîs di Madonna di Buja. In concomitanza degustazione dei migliori spumanti regionali grazie alla Selezione Filari di Bolle, a cura della Pro Casarsa della Delizia anch’essa aderente alle Città del Vino. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria e Green pass (info e prenotazioni entro il 3 settembre alle ore 12.00 a cultura@comune.casarsadelladelizia.pn.it – 0434 873981). In caso di maltempo ci si sposterà al teatro comunale Pier Paolo Pasolini (senza la degustazione). 

“Con piacere – ha dichiarato la sindaca Lavinia Clarotto – apriamo questa nuova rassegna che dopo il successo di Calici di stelle ad agosto, prolunga la nostra estate nel segno delle Città del Vino. Da noi il vino è un motore sia economico che culturale e proprio questa serata rappresenta un importante occasione di intrattenimento e condivisione. Dopo la pausa di Ferragosto la nostra arena estiva dell’Antico frutteto riapre così i battenti per un gran finale di stagione”.

La commedia “Altri che fulminanz” è firmata da Roberto Ongaro ed è portata in scena con maestria dalla compagnia Teatri di Paîs di Madonna di Buja. Un susseguirsi incalzante, di umoristiche e paradossali circostanze si presentano, al protagonista, Ivo Becin, il quale mette in evidenza con atti e parole tutta la sua avarizia, con il rischio di andare in rovina.