Calici di Stelle 2021 in FVG: conferenza stampa a Duino Aurisina – Devin Nabrežina

Sarà Duino Aurisina – Devin Nabrežina a ospitare la conferenza stampa delle Città del Vino del Friuli Venezia Giulia per l’evento Calici di Stelle, tradizionale appuntamento estivo con la degustazione dei migliori vini del territorio. 

Il Comune, che lo scorso anno si è visto lodare per la qualità della propria candidatura a Capitale delle Città del Vino dall’Associazione Nazionale, accoglierà le Città del Vino regionali consorelle giovedì 22 luglio all’Osmiza Pipan Klaric, frazione Malchina (posti su invito limitati e solo su prenotazione). 

Organizzazione insieme al Coordinamento regionale del Friuli Venezia Giulia delle Città del Vino, che in questi giorni sta ultimando il programma di Calici di Stelle, manifestazione organizzata a livello nazionale insieme al Movimento Turismo del Vino e Italia – Agenzia nazionale turismo, mentre a livello regionale c’è il sostegno di PromoturismoFVG, Strada Vino e Sapori Friuli Venezia Giulia e BancaTer.

“Alla conferenza – ha anticipato Tiziano Venturini, coordinatore regionale e assessore comunale di Buttrio alla Città del Vino, promozione turistica e sviluppo economico – sveleremo il programma che andrà dal 31 luglio al 13 agosto con appuntamenti che coinvolgeranno Città del Vino inserite nelle varie zone Doc della nostra regione. L’anno scorso siamo stati tra le poche regioni capaci di organizzare l’evento dopo il lockdown e praticamente l’unica che lo ha fatto senza ridurre il programma rispetto alle edizioni precedenti”.

Spazio quindi ai vigneti, con i loro profumi e sapori, della zona Doc Carso. “Siamo onorati – dichiarano la sindaca di Duino Aurisina – Devin Nabrežina Daniela Pallotta e l’assessore al turismo, agricoltura e politiche per il mare, ambiente e Carso Massimo Romita – di ospitare la conferenza stampa di Calici di stelle, nello splendido contesto dell’Osmiza Pipan Klaric  nella meraviglia del nostro Carso, a poca distanza dal mare, dal monte Hermada legato alle memorie della Grande guerra e al confine di Stato che nella nuova Europa è un confine di pace attraversato dai vigneti di Vitovska, Terrano e altri vini autoctoni. Il successo progettuale per la candidatura a Capitale delle Città del Vino, con il plauso dell’Associazione nazionale che ci ha collocato idealmente sul podio dietro ai vincitori di Barolo, ci ha convinti ulteriormente nella bontà del nostro impegno per la valorizzazione del nostro territorio attraverso l’enoturismo, senza dimenticare che siamo anche Città dell’Olio. Insieme al coordinamento regionale delle Città del Vino e alle nostre associazioni, a partire dalla Pro Loco Mitreo, siamo pronti per una grande edizione di Calici di stelle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *