Assemblea delle Città del Vino FVG a Mariano del Friuli

Un momento di riflessione sullo stato dell’arte del mondo del vino in Friuli Venezia Giulia, guardando al futuro: s’intitola “Paesaggi ed Esperienze – La Vendemmia turistica didattica e i nuovi dati dell’Osservatorio del Turismo delle Città del Vino” l’appuntamento che le Città del Vino regionali hanno organizzato per sabato 20 gennaio alle 10:15 a Mariano del Friuli (GO) nell’Azienda Vie di Romans (Località Vie di Romans, 1). Sarà presente anche il presidente nazionale delle Città del Vino Angelo Radica, il quale insieme al coordinatore del Friuli Venezia Giulia Tiziano Venturini conferirà il titolo di Ambasciatore delle Città del Vino a Giuseppe Longo, giornalista e già sindaco di Nimis. 

Al centro del programma il convegno a ingresso libero moderato dal professor Francesco Marangon, docente di Economia dell’ambiente dell’Università di Udine e ambasciatore delle Città del Vino. Saranno presentati i dati del XIX Osservatorio del Turismo del Vino delle Cittá del Vino, realizzato da Nomisma per la quale interverrà Roberta Gabrielli. Sono 145 i Comuni che hanno partecipato all’indagine, con il Friuli Venezia Giulia che risulta essere la terza regione a livello nazionale dietro a Piemonte e Sardegna nell’aver contribuito a questa ricerca. 

Vendemmia turistica didattica: risultati 2023 e prospettive 2024 invece la parte dedicata al progetto avviato nel 2023 dalle Città del Vino Fvg in collaborazione con PromoTurismo FVG. Il Friuli Venezia Giulia ha fatto da apripista a livello nazionale proponendo a turisti, appassionati o semplici curiosi la vendemmia didattica in 9 aziende aderenti.

In conclusione la cerimonia di conferimento dell’incarico al nuovo Ambasciatore delle Cittá del Vino. Giuseppe Longo già assessore e sindaco di Nimis, è giornalista nel settore agroalimentare-enogastronomico e non solo. Già caposervizio del quotidiano Messaggero Veneto, ora cura il sito vigneto.friulivg.com. “Nobile onorario del Ducato dei vini friulani”, Medaglia di Cangrande nell’ambito del Vinitaly di Verona, a lui si deve l’aver promosso l’istituzione della Doc Ramandolo per i vigneti di Nimis e di Tarcento, poi diventata prima Docg del Friuli Venezia Giulia.

In concomitanza con l’evento si terrà anche l’Assemblea annuale delle Città del Vino del Friuli Venezia Giulia, gruppo che nel 2023 ha raggiunto il numero record di 39 aderenti grazie a 8 new entry: Cervignano del Friuli, Codroipo, Monrupino-Repentabor, Muggia, Ronchi dei Legionari, San Dorligo della Valle-Dolina, San Floriano del Collio-Števerjan, Sgonico-Zgonik. 

“Con le recenti adesioni – commenta il coordinatore delle Città del Vino del Friuli Venezia Giulia Tiziano Venturini – abbiamo ampliato ulteriormente la nostra zona di “competenza”, con tutte le aree di produzione vinicola sul territorio regionale rappresentate. Attualmente nelle nostre Città del Vino risiedono in totale 235 mila persone, pari a quasi il 20% della popolazione regionale. Il 20 gennaio faremo il punto sulla nostra azione associativa insieme al presidente nazionale Angelo Radica e riflettendo anche sugli spunti dell’Osservatorio nazionale del turismo del vino e sull’esito della prima edizione della Vendemmia turistica didattica, celebrando l’importante riconoscimento conferito all’amico Giuseppe Longo”. 

In totale i Comuni aderenti alle Città del Vino in regione sono quindi ora 39: Aquileia, Bertiolo, Buttrio, Camino al Tagliamento, Capriva del Friuli, Casarsa della Delizia, Cividale del Friuli, Cervignano del Friuli, Codroipo, Cormòns, Corno di Rosazzo, Dolegna del Collio, Duino Aurisina – Devin Nabrežina, Gorizia, Gradisca d’Isonzo, Latisana, Manzano, Mariano del Friuli, Moraro, Nimis, Monrupino – Repentabor, Muggia, Palazzolo dello Stella, Povoletto, Pocenia, Premariacco, Prepotto, Ronchi dei Legionari, San Dorligo della Valle-Dolina, San Floriano del Collio – Števerjan, San Giorgio della Richinvelda, San Giovanni al Natisone, San Quirino, San Vito al Tagliamento, Sequals, Sesto al Reghena, Sgonico – Zgonik, Trivignano Udinese, Torreano. Aderiscono anche 6 Pro Loco attive in altrettanti Comuni già Città del Vino: Casarsa della Delizia, Buri Buttrio, Mitreo Duino Aurisina, Risorgive Medio Friuli Bertiolo, Manzano e Latisana.